Il Comune di Roccella sposa il progetto “Un ponte per la legalità con IUSartelibri”

immagine

La cittadina roccellese è partner del progetto “Un ponte per la legalità con IUSartelibri”,  finalizzato alla promozione e diffusione di  opere di narrativa, saggistica e poesia scritte da avvocati, magistrati o comunque ispirate ai valori della legalità, della giustizia e della solidarietà sociale. Il Comune di Roccella, infatti, insieme a quello toscano di Pontremoli, ha deciso di patrocinare e sostenere l’originale e coraggiosa iniziativa della propria concittadina avv. Antonella Sotira, presidente dell’ “Associazione Culturale IUSgustando: Simposi Giuridici”, che da 18 anni dialoga e lavora con magistrati, avvocati, studiosi, politici per rendere universali i principi di legalità e giustizia sociale.

 

L’originalità del progetto  è nella previsione di un salotto itinerante, partito da Roma il 21 novembre, per gettare le basi del grande  “ponte di legalità” con la Calabria, terra a cui l’avv. Sotira è legata a filo doppio, e nella quale  si svolgeranno due salotti e la semifinale (il 29 giugno) del concorso letterario giuridico. Da qui la rilevanza  che riveste il patrocinio della cittadina calabrese, primo pilastro di questo ponte ideale che attraversa e unisce tutta la penisola per  approdare a Pontremoli come spiega la stessa ideatrice e conduttrice del progetto: “L’importanza del patrocinio del Comune di Roccella Jonica, come comune della Locride   si innesta nell’impegno di ogni istituzione di far comprendere che il principio di legalità non è solo un valore etico, ma deve essere prima di tutto un valore morale, che ispiri la vita del singolo qualunque sia il suo ruolo nella società” .

 

A rendere più stimolante la lettura e la partecipazione agli incontri in programma  per l’anno 2018, è stato costituito un collegio di e-lettori, composto da professionisti del mondo giuridico e appassionati di lettura, che con i loro giudizi, contribuiranno ad eleggere l’autore e il libro vincitore del premio IUSARTELIBRI che verrà  proclamato nel mese di luglio 2018 a Pontremoli, in concomitanza con il prestigioso e noto Premio Bancarella. Gli ideali, evocati durante gli appuntamenti, sono sostenuti a gran voce dal sottosegretario alla Gustizia Cosimo Maria Ferri, socio onorario  dell’Associazione IUSgustando, a cui come cittadino pontremolese e rappresentante del Centro Lunigianense di Studi Giuridici, fondato dal padre Enrico, spetterà la  consegna del premio IUSARTE.

 

"La sfida – rimarca, infine, l’avv. Sotira -  è nel creare un percorso di councelling giuridico, che per questa prima edizione  percorre il binario tra vendetta e giustizia come declinato nel libro pilota del concorso dell’ex Presidente della Corte di Appello di Trento Carlo Maria Grillo, per andare nelle direzione del “Buon Diritto”, inteso come eterotopia che messa in  relazione a tutti gli altri spazi, realizzi la sua funzione di compensarli, neutralizzarli o purificarli, rendendo autentico il potere evocativo, spirituale ed immortale della Legge  attraverso l’Arte e della Bellezza”.

 

 Stefania Parrone